IC 16 Valpantena - Verona

vric887003@pec.istruzione.it

IBAN IC16 Valpantena - IT34 T030 6918 4701 0000 0046 001
Codice univoco IC 16 Valpantena: UFTKP2

Si è conclusa venerdì 8 giugno la settimana dedicata al tradizionale torneo di Istituto alla A. Caperle. Le classi prime hanno giocato a dodgeball; le classi seconde a calcio e pallavolo;  le terze a pallavolo. Il venerdì si è svolta la gara di acrosport: esibizione spettacolare a cui hanno aderito quasi tutte le classi. L'anno scolastico- sportivo è terminato: possiamo essere soddisfatti dei risultati raggiunti, ma soprattutto dell'impegno e dell'entusiasmo dei nostri ragazzi.

Anche gli alunni di seconda A e B hanno avuto la possibilità di realizzare un lapbook interamente in inglese. Prendendo spunto dal film “Mary Poppins”, considerato un classico per bambini, ma in realtà vero e proprio film, lungo e complesso nei contenuti, la classi hanno compilato delle schede preimpostate per ripassare alcuni argomenti trattati durante l’anno scolastico (abbigliamento, parti del corpo…), hanno rappresentato la straordinaria tata magica e disegnato una scena preferita del lungometraggio. Al termine dell’attività, infine, sono riusciti a tradurre dei semplici modi di dire ricorrenti nel film. E’ stata un’attività finale divertente e coinvolgente per concludere l’anno con un pizzico di magia! Nell’attachment alcuni disegni dell’attività proposta.

Attachments:
Download this file (MARY_POPPINS.pdf)MARY_POPPINS.pdf[ ]808 kB

La mattina di giovedì 7 giugno alla scuola “A. Caperle” abbiamo avuto due ospiti speciali: Mila e Queen. Scodinzolando e con le orecchie tese per captare le tante novità del luogo, questi due cani ‘sociali’ del Centro Pet Therapy di Marzana hanno dato agli alunni e agli insegnanti presenti una dimostrazione di quello che sono in grado di offrire alle persone, facendole sentire gratificate: i cani, infatti, guidati dagli educatori Gabriele Antonioli e Ingrid Grosslercher insieme all’operatrice cinofila Silvia Brazzoli, hanno svolto varie attività, dal rispondere a semplici comandi (seduto, terra, resta) all’andare a cercare un ragazzo nascosto, al riportare una pallina lanciata lontano, al fare lo slalom seguendo il passo della persona che li accompagna. Sia i ragazzi spettatori che quelli che hanno provato in modo diretto le attività sono sembrati stupiti dall’attenzione e dall’intelligenza di questi animali e hanno posto molte domande agli educatori, per cercare di far luce sul mondo affascinante di questi cani esperti e affettuosi, che sembrano avere ben poco di animale e davvero molto di umano.

Si è concluso giovedì 17 maggio il progetto "In acqua per crescere" per le classi seconda A di Poiano e terza A di Novaglie. Tale progetto prevedeva quattro lezioni gratuite presso la piscina comunale "Belvedere". Il progetto è stato sponsorizzato dal Comune di Verona e dall’ufficio educazione fisica del MIUR. L’obiettivo formativo, pienamente raggiunto, mirava a migliorare e potenziare l’integrazione, la socializzazione e la collaborazione tra gli alunni della classe tramite l’elemento acqua in situazione di gioco. I bambini si sono dimostrati entusiasti dell’attività anche grazie alle capacità e disponibilità degli operatori della Belvedere. Speriamo, l’anno prossimo, di poter usufruire nuovamente di tale opportunità.

Martedì 5 giugno si sono svolti allo Stadio di San Giovanni Lupatoto i Giochi Sportivi Studenteschi di atletica leggera per i ragazzi delle prime. Con un meraviglioso sole tutti gli atleti si sono impegnati e molti di loro sono giunti sul podio: Cecilia, Giorgia, Marco e Francesco nella marcia; Emma Z. nel peso; Luca nel vortex; Emma S . e Maria Sole nel salto in alto. La squadra femminile si è classificata al quinto posto tra tutte le squadre delle scuole di Verona. Complimenti a tutti gli atleti e atlete della scuola A. Caperle!

Mercoledì 23 maggio 2018, noi ragazzi di quinta della scuola P. Caliari siamo andati a visitare la sinagoga di Verona. Puntuale alle ore 10.00 il rabbino Yoseph ci ha fatto entrare, invitando i maschi ad indossare la “Kippah”. Dopo una breve presentazione, il ministro del culto ci ha parlato di un antico comandamento “Amerai il prossimo tuo come te stesso”. Con questo insegnamento il rabbino ha voluto sottolineare il rispetto per ogni essere umano senza distinzione di religione, di lingua, di tradizione e di razza. L’incontro è proseguito con l’osservazione di alcuni oggetti che gli Ebrei usano durante la celebrazione delle feste religiose e la spiegazione degli elementi presenti all’interno della sinagoga. È stato molto interessante conoscere “la casa di preghiera” di un’altra religione proprio nella nostra città!